Omicidio Daphne. A Malta la retata dei soliti sospetti

Dieci arresti - Colpita la criminalità locale, nessuna indicazione sui mandanti: la famiglia della vittima avvisata dalla stampa
Omicidio Daphne. A Malta la retata dei soliti  sospetti

L’operazione inizia alle 8 del mattino di ieri, quando la polizia maltese fa irruzione in tre località dell’isola ed arresta 10 persone “in relazione con l’omicidio di Daphne Caruana Galizia”, la giornalista investigativa saltata in aria nell’esplosione della sua auto lo scorso 16 ottobre. Già alle 9,30 il primo ministro Joseph Muscat incontra i cronisti, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.