“Oil for food fu la madre di tutti gli scandali. Ma adesso c’è Internet…”

Michael Soussan - L’uomo che denunciò la corruzione “umanitaria” ora mette in guardia sui social network
“Oil for food fu la madre di tutti gli scandali. Ma adesso c’è Internet…”

La corruzione come peccato originale. Insita in noi, onnipresente, infiltrata come un cancro pervasivo ma affrontabile. Michael Soussan la conosce bene. Giovane funzionario Onu sul programma Oil For Food ne denunciò abusi e tangenti: migliaia di società coinvolte da tutto il mondo (inclusa l’Italia) per un giro di miliardi di dollari. Era il 2003, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.