Ode a Totò, dinamitardo della lingua e della realtà

Tra poco più di un mese, l’Italia celebra l’anniversario della morte di Antonio de Curtis. Giacomo Poretti (Aldo, Giovanni e Giacomo) racconta il suo rapporto con il più illustre dei suoi colleghi
Ode a Totò, dinamitardo della lingua e della realtà

Come si può parlare adeguatamente di un Principe? Come si può parlare sensatamente di un Principe che per tutta la vita si è occupato della risata? E, soprattutto, ha senso tentare di parlare dell’arte del Principe della risata? Nel tentare di rispondere a queste domande provo lo stesso imbarazzo di quando mi viene chiesto, a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.