Obama e gli “orfani” europei, Trump e i super-destrorsi

Il leader Usa si accomiata dagli alleati dell’Europa timorosa del nuovo inquilino della Casa Bianca che infarcisce la squadra di governo di “falchi” anti-Iran e filo-Kkk
Obama e gli “orfani” europei, Trump e i super-destrorsi

Incontrarsi per dirsi addio, anzi arrivederci: sulle panchine ai giardinetti della storia. A Berlino, ieri, il “Vertice delle anitre zoppe” è stato soprattutto questo: l’ultimo saluto del presidente Obama ai leader europei; e viceversa. Amicizia in qualche caso sincera, sorrisi un po’ tirati, pacche sulle spalle: se ne va un decano della combriccola transatlantica – […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.