Nuove modifiche al ddl concorrenza. E Calenda s’infuria

Nuove modifiche al ddl concorrenza. E Calenda s’infuria

Il Pd riapre il ddl concorrenza e fa arrabbiare Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo economico. Le commissioni Finanze e Attività produttive della Camera hanno approvando quattro modifiche (votate anche da Forza Italia, M5S e Mdp) su assicurazioni, energia, telemarketing e società odontoiatriche. Il testo emendato tornerà ancora al Senato per la quarta lettura, a quasi […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.