Nonno Valerio e quelle giornate in giro per i boschi

Nonno Valerio e quelle giornate in giro per i boschi

Quel ginocchio gli dava fastidio. Maledetto infortunio. Troppa fatica a camminare. E così addio caccia. La sua passione da sempre. Ma più che la doppietta, Valerio Verri amava la natura, soprattutto la sua, quella dei suoi luoghi, l’odore del Po laggiù in fondo verso il mare Adriatico, i boschi, le paludi che accolgono animali rari. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.