Non solo faccine: l’italiano è vivo e lotta insieme a noi

Dalle epistole alle e-pistole: come sta cambiando il nostro modo di esprimerci nell’ultimo (delizioso) saggio di Giuseppe Antonelli
Non solo faccine: l’italiano è vivo e lotta insieme a noi

Fatta l’Italia, com’è noto, c’era da fare gli italiani. E pure l’italiano, la lingua “viva e vera” che Manzoni voleva per tutti. Dopo l’Unità del 1861 – racconta Giuseppe Antonelli in “Un italiano vero” – per accedere al diritto di voto bisognava dimostrare di possedere un certo livello di competenza linguistica. “Il tema per l’ammissione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.