Non riesco a imitare Bombolo

A casa di mia nonna c’è un telefono sotto chiave. Lei quando deve telefonare si guarda intorno con fare sospetto, apre un cassetto interno del controbuffet, tira fuori una chiavetta impugnandola come un’arma, toglie il lucchetto e compone il numero. Al contrario quando ha finito la chiamata, massimo un minuto, chiude tutto e stramaledice le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.