Non ha sfondato, resta ostaggio nel PdR

L’ex pm si consola con i voti del Sud. Boccia: “Saremo leali, non obbedienti”

Michele Emiliano rimane in silenzio fino all’ultimo. Mentre le tv mandano in onda la sfilata delle dichiarazioni dei renziani in festa, il governatore aspetta numeri affidabili. Quando poi decide di parlare, poco prima delle 11, è sfortunato: lo fa in contemporanea al vincitore; tutte le trasmissioni si spostano sul discorso di Matteo Renzi. Emiliano fa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.