Non c’è pace, non c’è guerra

Probabilmente non ci sarà guerra civile fra Catalogna e Spagna, benchè la situazione sia insanabile e non vi siano vie d’uscita pacifiche o almeno non violente. Probabilmente si placherà (lentamente, malamente e con molto dolore) la persecuzione dei buddisti birmani contro la minoranza Rohingya, che ci ha svelato, oltre che una nuova ondata di crudeltà, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.