Nobel della buona volontà alla fine delle Bombe H

Premiata l’associazione per la messa al bando delle armi nucleari: Corea e Iran hanno fatto tornare in auge lo spauracchio della Guerra fredda
Nobel della buona volontà alla fine delle Bombe H

Il Nobel per la Pace è un cartellino giallo sventolato sotto il naso di Donald Trump (e pure di Kim Jong-un). Il premio dei Saggi di Oslo all’Ican, cioè all’Organizzazione per la messa al bando delle armi nucleari, arriva nel giorno in cui il magnate presidente lascia trapelare l’intenzione di rimettere in discussione l’accordo sul […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.