Netanyahu “ostaggio” dei falchi (e della moglie)

Il premier imbarca il rappresentante dei coloni per rafforzare il governo, nonostante le critiche degli americani
Netanyahu “ostaggio” dei falchi (e della moglie)

Il ministro della Difesa in Israele è una figura cruciale, che, a rigor di logica dovrebbe avere il sostegno dei vertici delle forze di sicurezza, specialmente in un periodo così travagliato per il Medio Oriente e in vista del fondamentale accordo che questi dovrà stipulare con gli Stati Uniti per ottenere un nuovo pacchetto di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.