Nessuno ferma DumpTrump

I Repubblicani si rassegnano, meglio lo showman che la Clinton come presidente Discorso di Melania, l’autrice ammette di aver copiato quello di Michelle e si dimette

A Cleveland è stata la sera di Mike Pence: per la stragrande maggioranza degli elettori, l’occasione per conoscere il governatore dell’Indiana, ultraconservatore e Tea Party, anti-gay e pro-armi, che Donald Trump s’è scelto come vice. Questa sera, la chiusura della convention sarà l’apoteosi di Trump: accettando l’investitura, parlerà, fra l’altro, di controlli sull’immigrazione e lotta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.