Nella “rete” di Montante Schifani, carabinieri e 007

Caltanissetta - “Rivelazione di segreti investigativi, favori e ricatti”: ai domiciliari l’ex capo degli industriali siciliani, il security manager di Confindustria e alti ufficiali
Nella “rete” di Montante Schifani, carabinieri e 007

Una “rete tentacolare di rapporti”, tra “apicali esponenti delle istituzioni”, legati “a doppio filo dallo scambio di favori” e accomunati da un unico obiettivo: quello di “ostacolare le indagini della Procura”. A capo della presunta cupola criminale c’è lui: Antonello Montante, ex leader di Sicindustria, ex delegato per la legalità della Confindustria siciliana ed ex […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.