Nano, disabile e tenero: la Rai cerca fenomeni da baraccone

La gaffe su Facebook per il casting di “Romanzo Famigliare” della Archibugi. Rivolta delle associazioni, tante scuse. Poi paga per tutti l’addetta (precaria) di WildSide
Nano, disabile e tenero: la Rai cerca fenomeni da baraccone

Cercasi adolescente “nano o con altra disabilità che trasmetta tenerezza” per una nuova miniserie per la Rai diretta da Francesca Archibugi e prodotta da Wildside. E “Tenero ‘sto cazzo”, rispondono quasi in coro Max Ulivieri, attivista per i diritti dei disabili, e Gianluca Nicoletti, giornalista, scrittore e conduttore, padre di Tommy, un ragazzo autistico. La […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.