“Morto di giornata” e altri sketch del re della Comedy

“Morto di giornata” e altri sketch del re della Comedy

“Ero un bel bambino, assomigliavo a Shirley Temple”. “Ero una specie di Shirley Temple gotica. Una Shirley Temple ebrea”. Marty Feldman “anni dopo si sarebbe aggrappato alle gambe degli intervistatori per convincerli di essere stato un pargolo adorabile”. Ma Igor (“pronunciato ai-gor per dare più enfasi”), non avrebbe mai convinto nessuno che quegli occhi fuori […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.