Morti dal ridere per resuscitare Frankenstein. Le “quisquilie” di Mel Brooks

Il regista ricorda la genesi della pellicola cult (e le risate sul set)
Morti dal ridere per resuscitare Frankenstein. Le “quisquilie” di Mel Brooks

Da ieri in libreria (per Sagoma editore) “Frankenstein Junior – Memorie dal set e altre quisquilie” nel quale lo stesso regista, Mel Brooks, svela particolari e retroscena del film del ’74 celebrato ancora oggi in tutto il mondo. Nel volume, anche 225 fotografie scattate sul set (e non solo), alcune delle quali finora inedite. Per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.