Morgan e Sgarbi, Partito dell’amore

Morgan e Sgarbi, Partito dell’amore

Alle prossime, imprescindibili elezioni siciliane partecipa un po’ chiunque: candidati riciclati, rettori autosospesi e un’allegra macchina da guerra di micidiali capibastone vecchio stile, da far impallidire la frittura di pesce dei campani di De Luca. Non poteva quindi mancare almeno un ultimo colpo di teatro prima delle urne. Anzi due: innanzitutto la candidatura dal sapore […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.