“Molestie 50 anni fa, mio padre ha ucciso l’orco: ora scavate”

La storia - Il racconto della vittima: “Non ricordo nulla, me lo ha detto mia madre in punto di morte”. Adesso si cerca il cadavere nei boschi
“Molestie 50 anni fa, mio padre ha ucciso l’orco: ora scavate”

Cinquant’anni. Metri di foglie cadute nel bosco di Campiglia. Per nascondere un omicidio dimenticato oppure le ombre di una mente malata. La terra sulle alture di Campiglia (alle spalle di La Spezia) ha ricoperto ogni cosa. Ma forse non la coscienza di una vecchia donna e di sua figlia. E alla fine l’antica colpa potrebbe […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.