Minniti, il potere che non cerca consenso

Minniti, il potere che non cerca consenso

Un’emergenza c’era. E lui l’ha risolta. Gli sbarchi di disperati – profughi, migranti, fuggiaschi – sono diminuiti dell’ottanta per cento. Certo, crepano altrove, ma il Mediterraneo è tornato “nostrum” e Marco Minniti, ministro dell’Interno, si conferma come il mr. Wolf, quello di Pulp Fiction. È “quello che risolve problemi.” Risolve, dunque, e di sua luce […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.