Milano, “Serpente” è il boss spacciatore risorto come commissario

Milano, “Serpente” è il boss spacciatore risorto come commissario

Una trovata geniale, la Austerity Room di un ricco industriale di Milano: “Commissario, questa non è la sauna. È la Austerity Room. Mi chiudo qui quando devo riflettere o espiare. (…). Il fatto è che quando un intero popolo soffre una crisi economica e valoriale come quella che attraversiamo, chi ha di più deve saper […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.