Milanese, Penati, Sottile e altri fedelissimi: quando il braccio destro inguaia il capo

Il modello “Marra” - Dai politici ai magistrati: il rischio del nemico interno
Milanese, Penati, Sottile e altri fedelissimi: quando il braccio destro inguaia il capo

Il braccio destro. Compagno fedele. Quello forte, che mette in pratica gli ordini della mente. Così si dice fosse Raffaele Marra per Virginia Raggi. Da mesi la stampa, ma anche gli avversari puntavano il dito su Marra. Raggi, però, ha deciso di tenerlo con sé. Fino all’arresto. Perché? La sindaca di Roma non è la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.