Milan a Elliott, finisce l’èra cinese

Il finanziere cinese non rimborsa i 32 milioni al fondo Usa, che avvia la procedura per prendere il controllo della società. Ci sarà un aumento di capitale e la vendita del club
Milan a Elliott, finisce l’èra cinese

Tempo scaduto. Fallito ogni tentativo di trovare un acquirente, il presidente del Milan Yonghong Li non è riuscito a restituire a Elliott i 32 milioni di euro dell’ultimo aumento di capitale e adesso la proprietà della lussemburghese Rossoneri Lux, che controlla i rossoneri, passerà al fondo americano. Elliott potrà avviare nuove trattative per la cessione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.