Messina Denaro, il cerchio si stringe e i boss lo scaricano

Pochi giorni fa la zona di Castelvetrano battuta dalle questure di Palermo e Trapani
Messina Denaro, il cerchio si stringe e i boss lo scaricano

Il 2017 è stato l’anno del sipario sulla sanguinaria vita di Totò Riina e il 2018 in ogni caso sarà l’anno di Matteo Messina Denaro. Latitante dal 1993, 55 anni, erede del mandamento di Castelvetrano sul quale già regnò il defunto padre Francesco, l’eterno rampollo di Cosa nostra a cui piace la bella vita, lontano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.