» Politica
venerdì 03/03/2017

Melisse: “130 iscritti con la mia Poste Pay. Ma che c’è di male?”

Melisse: “130 iscritti con la mia Poste Pay. Ma che c’è di male?”

Eduardo Melisse, è sua la ‘Postepay’ dalla quale sono state pagate circa 150 tessere Pd fatte via Internet a Castellammare di Stabia? Veramente sono 125 o 130, non ricordo il numero preciso. Ma cosa ho fatto di male? Mica ho iscritto ladri o camorristi. (Eduardo Melisse, architetto, è il presidente del consiglio comunale di Castellammare […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

Bassolino: “Macché lanciafiamme: mai visto un cerino…”

Politica

Verdini no limits: truffa e bancarotta, condanna a 9 anni

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×