Mega slurp e porchetta, la sagra trash degli Europei

Se la Tv è l’inconscio di un popolo, un programma come Il grande match ci aiuta a capire con quali occhi guardiamo all’Europa. Questo insaccato catodico a pasta grossa, il Porta a Porta degli Europei, è concepito come una sagra di paese, e dunque affidato a Flavio Insinna. Nel far caciara Insinna è davvero bravo; […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.