Mazzetta algerina, Scaroni assolto: “Non sapeva”

Oro nero - La tangente da 200 milioni per appalti da 11 miliardi venne pagata. Condanna per la Saipem e i suoi ex manager
Mazzetta algerina, Scaroni assolto: “Non sapeva”

La tangentona c’è: quasi 200 milioni di dollari. I dirigenti di Saipem l’hanno pagata. Ma Eni, che controllava Saipem, secondo i giudici non ne sapeva niente: dunque assolto l’allora numero uno Paolo Scaroni. È questa la sentenza di primo grado che è arrivata ieri a Milano, al termine del processo per la corruzione internazionale petrolifera […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.