May e l’accordo-capestro per un governicchio inglese

Soldi e concessioni al partitino ultra-conservatore irlandese che sostiene la premier: l’intesa difficilmente reggerà a 2 anni di trattative sulla Brexit
May e l’accordo-capestro per un governicchio inglese

Londra Dopo una trattativa durissima lunga 18 giorni, Theresa May ieri ha firmato l’accordo di confidence and supply col Democratic Unionist Party nord-irlandese di Arlene Foster: il governo è salvo, ha 13 voti di maggioranza per superare lo scoglio dell’approvazione del “Discorso della Regina” e il bilancio. Per il resto si naviga a vista, ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.