Maurizio, cuor di leone per tre giorni: lunedì va in guerra, giovedì fa la pace

Il reggente - Aveva detto: “Così non si può andare avanti”. Poi è andato avanti
Maurizio, cuor di leone per tre giorni: lunedì va in guerra, giovedì fa la pace

Iquattro giorni di Maurizio Martina sono iniziati lunedì con un’inconsueta manifestazione d’orgoglio e si sono chiusi ieri con un precipitoso rientro nei ranghi: la Direzione del Pd che, si diceva, avrebbe potuto spaccare definitivamente il partito, è terminata con “esito unitario”. Tarallucci e vino. Tutto inizia e tutto finisce con un’intervista di Matteo Renzi in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.