» Cinema
giovedì 13/04/2017

Maureen: la “Personal Shopper” in lotta con i fantasmi nei camerini

Oliver Assayas prende Kristen Stewart (di nuovo, dopo “Sils Maria”) e la mette davanti allo specchio a fare i conti con la sua immagine
Maureen: la “Personal Shopper” in lotta con i fantasmi nei camerini

Che cosa significhi, ancora oggi e nonostante tutto, la parola cinema d’autore, d’essai, arthouse o quel che vi pare lo dice bene Personal Shopper di Olivier Assayas. Regista di culto ma non per pochi, autore e però democratico, sperimentatore indefesso ma senza campana di vetro, il francese classe 1955 ha fatto di Kristen Stewart la […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Sport

Omar, Diego e adesso la Joya. Il vero calcio è sempre tango

Cinema

Il ridicolo non è mai una minaccia quando ti chiami Toni Servillo

A casa è un big bang di nevrosi borghesi
Cinema
Al cinema

A casa è un big bang di nevrosi borghesi

di
Donne contro: “Hanno avuto paura di non lavorare più”
Cinema
Molestie - La polemica il giorno dopo il manifesto “Dissenso comune”

Donne contro: “Hanno avuto paura di non lavorare più”

Elio e Oliver, inno alla vita dell’italiano non italiano
Cinema
Guadagnino - “Chiamami col tuo nome” in sala da giovedì

Elio e Oliver, inno alla vita dell’italiano non italiano

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×