Martin, il terrorista che abbracciò la pace, abbandonò l’Ira e strinse la mano alla regina

La morte di McGuinness, ex vicepremier
Martin, il terrorista che abbracciò la pace, abbandonò l’Ira e strinse la mano alla regina

“I repubblicani del Bogside (dove nel 1972 avvenne la strage del Bloody Sunday, ndr) non vanno mai in pensione”. E così è stato per Martin McGuinness, lo storico leader nordirlandese che è morto nella sua Derry a 66 anni, dopo soli due mesi dall’addio alla politica. L’ex comandante dell’Ira diventato capo delegazione dei repubblicani nei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.