Maroni minaccia Salvini, ma ormai è uscito dai radar

Se c’è uno che è rimasto spiazzato dal risultato elettorale del 4 marzo (che già di suo ha spiazzato mezza Italia) è Roberto Maroni. Credeva di aver avuto un’idea – anzi un’ideona, ma che dico: due idee – dimettendosi da presidente della Regione Lombardia senza ricandidarsi per il bis, che avrebbe vinto facile. Con una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.