“Mandava i pazienti dall’Asl ai privati (Usi) per 1000 euro al mese”

“Mandava i pazienti dall’Asl ai privati (Usi) per 1000 euro al mese”

È finito ai domiciliari Marco Sperone, amministratore delegato di Usi, unione sanitaria internazionale, nota catena di laboratori della Capitale, accusato di corruzione con un ex dipendente dell’Asl, Francesco Bergamo, anche questi ai domiciliari. Secondo le indagini dei carabinieri del Nas, coordinati dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal pm Corrado Fasanelli, il numero uno di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.