Mail box

La pena come reinserimento: ma non in questo caso Salvatore Riina, detto Totò, per lo Stato italiano, credo, risulti essere il peggiore criminale che esista dal secondo dopoguerra in poi. Un boss tra i boss, “il primus inter pares” tra i delinquenti che, salito ai vertici strutturali della mafia siciliana, ha accumulato diverse sentenze di ergastolo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.