Mail box

Psicoterapia e politica nella libertà di autoassolversi Ancora una volta i nostri (si fa per dire) parlamentari, esponenti di vari partiti, si sono coalizzati per salvare mercoledì un indagato e giovedì un condannato in via definitiva. Ovviamente entrambi si proclamano innocenti. Del resto, difficilmente un delinquente si ritiene colpevole. È quasi più facile che sia un […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.