Mafie, corruzione e sesso: il romanzo criminale di B. & FI

Mafie, corruzione e sesso: il romanzo criminale di B. & FI

Silvio Berlusconi torna in auge ma resta la sua “naturale capacità a delinquere” come scritto dai magistrati che lo hanno condannato. E la sua creatura azzurra, negli ultimi venti anni, gli ha dato altre soddisfazioni: pregiudicati come Previti, Dell’Utri e Bisignani e tantissimi altri inquisiti

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.