Ma ora l’affare Acqualatina si complica

L’acquisizione - I sindaci e due pareri legali ostacolano il sogno di egemonia del colosso romano
Ma ora l’affare Acqualatina si complica

Si complica l’acquisizione da parte di Acea della società di gestione degli acquedotti del Sud Pontino, Acqualatina, operazione partita più di un anno e mezzo fa e che permetterebbe alla multiutility romana di diventare monopolista del servizio idrico nel Lazio. Dopo l’opposizione di alcuni sindaci – primi fra tutti Damiano Coletta di Latina (Lista civica) […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.