Ma mi faccia il piacere

#MagnaunSì. “Stabilità e semplificazione, il Sì che serve alle nostre imprese. Per il comparto alimentare, il punto centrale è la riforma del titolo V” (Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare che aderisce al Sì al referendum costituzionale, l’Unità, 18.7). Chi vota No, invece, a letto senza cena. Palle. “In tournèe per spiegare le ragioni del Sì […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.