Ma è “Uccelli di rovo” o di quaglia?

Ma è “Uccelli di rovo” o di quaglia?

“E va bene, vattene, scappa dal tuo Dio. Ma sono sicura che tornerai da me. Perché io ti amo più di lui”. Così la piccola Maggie diventata donna grida a Padre Ralph, suo confidente e amore per la vita. La leggenda narra di un uccello che canta una sola volta nella vita, quando decide di […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.