Ma che razza di musica è la musica di razza

Ma che razza di musica è la musica di razza

Che razza di musica è già un bel titolo. Espressione gergale in grado d’imporsi sulla copertina di un libro senza risultare volgare. Anzi. Introduce immediatamente nella tematica che Stefano Zenni, tra i migliori musicologi italiani, affronta con il piglio dello studioso e lo stile del divulgatore. Lettura abbastanza agevole quindi, interessante non solo per il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.