M5S e Lega incalzano Nava: “Via da Consob”

La richiesta - I gruppi parlamentari chiedono le dimissioni del presidente “distaccato” dall’Ue. Pressione sul governo

La spinta decisiva è venuta da Bruxelles, dal Commissario al Bilancio Oettinger, e così i capigruppo di M5S e Lega, uniti, hanno chiesto le dimissioni del presidente della Consob Mario Nava perché “dipendente di un’istituzione sovranazionale (la Commissione Ue, ndr) è incompatibile con la presidenza di un’autorità indipendente italiana, il cui ruolo è quello di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.