» Politica
giovedì 14/07/2016

L’uomo governa, la donna rassetta

Narrazioni; Le sindache e la retorica maschilista sulla predisposizione genetica alla concretezza
L’uomo governa, la donna rassetta

Io lo sapevo che iniziavamo col disquisire se dire “sindaco” o “sindaca” e poi finivamo così. Sbollito il rosicamento o assorbito il sincero entusiasmo per l’affermazione delle donne in ruoli di potere (le sindache di Roma, Torino, Madrid, Barcellona, il primo ministro inglese Theresa May, la Clinton prima candidata donna alla presidenza degli USA), si […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

“Noi del No, silenziati e abbandonati da tutti. Addirittura dalla Cgil”

Cronaca

Zu Binnu Provenzano se ne va con i segreti della Trattativa

Iran, precipita aereo: nessun sopravvissuto
Politica
A bordo 66 passeggeri

Iran, precipita aereo: nessun sopravvissuto

Politica
La moglie: “M’ha aggredito”

De Falco: “Mai violento, accuse denigranti”

Incidenti sulle Alpi, muoiono tre sciatori
Politica
Valanghe e fuoripista

Incidenti sulle Alpi, muoiono tre sciatori

Matteo esclude le larghe intese, ma tace su Silvio
Politica
I 100 punti del programma

Matteo esclude le larghe intese, ma tace su Silvio

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×