L’uomo di Coventry

L’uomo di Coventry

Quando le agenzie di stampa diramano notizie la cui fonte è il Syrian Observatory for Human Rights (Osservatorio siriano dei diritti umani), il lettore immagina una organizzazione con centinaia di connessioni nelle città in fiamme. Niente di più sbagliato: l’Osservatorio è una persona sola, si chiama Rami Abdel Rahman, 46 anni ed è un oppositore […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.