L’ultradestra in rosa che ha spaccato il Paese è già spaccata

Dopo la vittoria la Petry organizza la fronda alla Weidel e le Sturmtruppen dell’Afd fanno il loro ingresso al Budestag
L’ultradestra in rosa che ha spaccato il Paese è già spaccata

Alternativa all’alternativa. A sinistra della destra estrema. Frauke Petry, diventata leader della AfD dopo aver contribuito all’allontanamento del suo fondatore, il docente antieuro Bernd Lucke, si è smarcata dal partito poco ore dopo il trionfo. Anche personale. Con 94 deputati, la Alternative für Deutschland è entrata nel Bundestag con toni e slogan che la Germania […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.