L’ultra-serbo Seselj assolto all’Aja, rabbia balcanica

L’ultra-serbo Seselj assolto all’Aja, rabbia balcanica

Il progetto ‘Grande Serbia’ era un obiettivo politico e non un piano criminale”. Nessuno si aspettava un verdetto del genere, ma secondo il Tribunale penale internazionale dell’Aja, le accuse della Procura contro Vojislav Seselj, ultranazionalista serbo, erano confuse e incoerenti. Sono quindi caduti tutti i 9 capi d’imputazione nei quali si contestava al militante crimini […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.