L’ultimo giapponese si arrende: l’imperatore Akihito può abdicare

Tokyo, prima volta in 200 anni; il sovrano si dimette, il Parlamento approva la legge
L’ultimo giapponese si arrende: l’imperatore Akihito può abdicare

Per la prima volta dopo 200 anni in Giappone l’imperatore potrà scegliere di abdicare. L’approvazione del parlamento arriva dopo che il sovrano Akihito, di 83 anni, aveva espresso già nei mesi scorsi la volontà di poter lasciare il comando a causa delle difficoltà nel gestire gli impegni di Stato dovute all’età avanzata. Un passo verso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.