L’ufficio tangenti per essere in regola con i pagamenti al clan dei Casalesi

Il polo calzaturiero e la signora M. addetta a raccogliere le mazzette dai soci
L’ufficio tangenti per essere in regola con i pagamenti al clan dei Casalesi

La Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli non sembra avere dubbi. I pm sono convinti che alcuni imprenditori del polo calzaturiero di Carinaro (Caserta) misero in piedi un vero e proprio “ufficio tangenti” per pagare con regolarità e senza intoppi le estorsioni alla camorra di Antonio Iovine e Michele Zagaria. I dirigenti dell’epoca del consorzio imprenditoriale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.