L’Ue contro il capo dell’antifrode Kessler. Matteo Renzi non reagisce anzi lo scarica

Il sottosegretario Gozi: “Non sono affari nostri”
L’Ue contro il capo dell’antifrode Kessler. Matteo Renzi non reagisce anzi lo scarica

Silurato dalla Commissione europea e abbandonato dal governo di Matteo Renzi. La storia è quella di Giovanni Kessler, direttore generale del dipartimento europeo per la lotta antifrode (Olaf). La storia di Kessler, magistrato italiano vicino al centrosinistra, è esemplare. Nel 2012 il suo ufficio svela un giro di corruzione internazionale che coinvolge l’allora commissario europeo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.