L’Ucraina rifiuta il leader degli oppositori

Check point - La guida del Movimento bloccato al confine con la Polonia mentre cercava di rientrare nel Paese
L’Ucraina rifiuta il leader degli oppositori

Nell’ignorata Ucraina, l’instabilità politica e, di conseguenza, economica, non è dovuta solo al conflitto ancora in atto nel Donbass, seppur a minor intensità, nonostante gli accordi di Minsk. Da una settimana lo scontro tra il Movimento delle Nuove Forze -fondato dall’ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili, nominato dal presidente Poroshenko nel 2015 governatore della importante regione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.