Low cost, la fuga dei piloti dalla tassazione irlandese

Oltre al diritto di sciopero negato da contratto, su un lordo di 127 mila euro, chi guida il velivolo ne versa circa 50 mila nelle casse di Dublino e Roma
Low cost, la fuga dei piloti dalla tassazione irlandese

Chi di tasse ferisce, di tasse perisce. È provocata soprattutto da un sistema fiscale ritenuto asfissiante la fuga dei 1.100 piloti Ryanair che hanno abbandonato la compagnia negli ultimi 2 anni provocandone l’azzoppamento. Nei giorni scorsi l’azienda ha annunciato che farà volare 25 aerei in meno a partire da novembre e 10 in meno da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.